Marcatura CE diffusori per ambiente

da | Gen 13, 2023 | Apparecchi elettrici | 0 commenti

marcatura ce diffusori per ambiente

La marcatura CE dei diffusori di aromi per ambiente è un obbligo di legge. Esso deriva dal fatto che questi prodotti funzionano con energia elettrica proveniente dalla rete o da batterie e quindi appartengono alla categoria dei prodotti elettrici/elettronici.

Essi sono SEMPRE soggetti alla marcatura CE e CEC.Group Ti spiega passo per passo cosa serve fare.

 

 

Questi prodotti possono essere considerate macchine?

Avendo in genere delle parti meccaniche mobili in linea teorica rientrerebbero nella definizione di “macchine” dell’omonima direttiva, però generalmente sono di piccole dimensioni, non hanno parti mobili accessibili e sono comunque movimenti di modesta entità e potenza. Naturalmente se fossero apparecchiature industriali il problema andrebbe affrontato in modo diverso, normalmente si possono assimilare a piccoli elettrodomestici.

 

In caso siano utilizzati in ambienti di lavoro, cambia qualcosa?

Generalmente gli stessi prodotti utilizzati in ambiente domestico ed in ambiente lavorativo, sono considerati in modo diverso.

Nel secondo caso si applicano criteri di sicurezza più restrittivi, perché l’utilizzo è in genere più stressante per le apparecchiature. Per fare un esempio nei luoghi di lavoro non si utilizzano apparecchiature di lavoro con spine di tipo domestico.

Di qualunque tipo siano, purchè alimentati da energia elettrica, la marcatura CE dei diffusori per ambiente è obbligatoria.

Attenzione

I diffusori di aromi funzionanti con tensione di rete presentano la stessa pericolosità di tutte le apparecchiature analoghe; quindi, è necessario prestare sempre molta attenzione al loro stato ed alla modalità di impiego.

L’energia elettrica è un pericolo quasi sempre presente e praticamente riducibile, ma non eliminabile ed il suo livello di rischio può variare in funzione delle condizioni ambientali, di usura e di sfruttamento delle apparecchiature.

Data la larghissima diffusione domestica ed industriale delle apparecchiature elettriche siamo purtroppo abituati alla loro costante presenza e tendiamo a trascurane la pericolosità, facendole utilizzare senza molte precauzioni anche ai bambini.

Al momento dell’acquisto ci si deve preoccupare solo del marchio CE?

Per quanto riguarda la sicurezza intrinseca del diffusore, il marchio CE è sufficiente a garantirne la sicurezza, ma non si deve dimenticare la sostanza che viene diffusa nell’ambiente e che deve essere verificata preventivamente per evitare problemi di allergie o intolleranza, in particolare da parte dei soggetti più deboli.

In fondo il profumo dell’aria pulita è forse il migliore.

LO SAPEVI CHE

I diffusori di aromi per ambienti possono essere utilizzati anche per praticare l’aromaterapia che se dal punto di vista terminologico può essere intesa come una cura, più generalmente è impiegata in ambito di benessere.

Quando è terapia si entra nell’ambito dei trattamenti medicali.

Oltre alla marcatura CE dei diffusori di aromi per l’ambiente, c’è necessità di qualche certificato?

A parte la conformità RoHS, relativa a determinate sostanze che non devono superare determinati limiti all’interno delle apparecchiature elettriche, NESSUN CERTIFICATO è richiesto dalla legge per i prodotti elettrici/elettronici.

Per la bassa tensione (50-1.000 V) non esiste neppure un organismo notificato che possa rilasciare certificati riconosciuti dalla legge, quindi appare abbastanza incomprensibile che moltissimi fabbricanti siano convinti del contrario, ed investano molto denaro in documenti non richiesti dalla legge e privi di valore.

In conclusione, la marcatura CE dei diffusori di aromi per l’ambiente è un obbligo per legge e devono essere rispettate le seguenti direttive:

  • 2014/35/UE nota come “Direttiva bassa tensione”
  • 2014/30/UE nota come “Direttiva compatibilità elettromagnetica”
  • 2011/65/CE nota come “RoHS”
  • delegata (UE) 2015/863 recante modifica dell’allegato II della direttiva 2011/65/UE
  • 2012/19/UE nota come “RAEE”

Ricorda:

la direttiva Bassa Tensione (LVD) prende in considerazione i prodotti che funzionano nell’intervallo da 50 a 1.000 Volt in corrente alternata e da 70 a 1.500 Volt in corrente continua. Tuttavia spesso viene confusa con la bassissima tensione ovvero sotto questi limiti e di conseguenza bisogna distinguere attentamente l’iter di marcatura CE in base alle caratteristiche dei prodotti elettrici trattati.

La CEC.Group possiede le competenze necessarie per accompagnarvi passo passo durante l’iter procedurale della marcatura CE dei diffusori per ambiente e di tutti gli altri prodotti.

Inoltre, offre anche i seguenti servizi:

  • gestione del fascicolo tecnico
  • valutazione della conformità della documentazione
  • informazioni, assistenza e consulenza sul sistema di gestione per la qualità secondo la norma ISO 9001
  • traduzione tecnica in lingua inglese del fascicolo tecnico

Ti serve aiuto per marcare CE i diffusori di aromi per l'ambiente? Devi redigere o adeguare il fascicolo tecnico e noi sai come fare?

CEC.Group è al fianco di tutti coloro che immettono sul mercato un prodotto e mette a disposizione le proprie professionalità. Contattaci! Chiedere informazioni e ricevere risposte e/o preventivi è gratuito.

Se decidi di lavorare con noi, ti guideremo passo passo nella procedura necessaria ad immettere i tuoi prodotti nel mercato comunitario corredati della documentazione prevista dalla legge (fascicolo tecnico). Siamo Consulenti per centinaia di aziende che si affidano a noi.

Puoi contattarci scrivendo una mail o telefonando, utilizza i nostri seguenti contatti:

Mail: squizzato@marchioce.net

Tel: +39 347 3233851

Links sull’argomento

Abbiamo selezionato per te alcuni link utili per la marcatura CE dei diffusori per ambiente, clicca o tocca l’elemento per visitarli.

Eseguire la marcatura CE dei dispositivi elettrici ed elettronici

Forniamo una breve illustrazione sull’iter di marcatura CE previsto dalla legge per questi prodotti.

Approfondimento: certificati LVD o Bassa Tensione

Che differenza c’è tra il certificato CE e la marcatura CE? Ecco spiegato come non fare confusione tra i due.

Approfondimento: bassa tensione, alta importanza

I dubbi sui certificati sono a zero! Leggi l’articolo e guarda il video dell’ingegner Carraro sulla Direttiva 2014/35/UE.

Direttiva 2014/35/UE

Link per leggere e scaricare gratuitamente  la direttiva dal sito ufficiale della Comunità Europea.

Approfondimento: importazione e sdoganamento

Torniamo a trattare l’importazione dei prodotti e lo sdoganamento dopo diverse segnalazioni da parte di operatori commerciali in difficoltà.

Approfondimento: gestione del fascicolo tecnico

Alcuni chiarimenti per coloro che hanno dubbi sulla differenza tra manuale e fascicolo tecnico.

Approfondimento: cos'è l'analisi dei rischi

L’analisi dei rischi è parte essenziale del fascicolo tecnico ma in pochi sanno come si esegue correttamente.

Approfondimento: marcatura CE e ISO 9001

Che correlazione c’è tra marcatura CE e ISO 9001 sul sistema di gestione per la qualità?  

Ascolta i podcast

Queste registrazioni possono aiutarti a far maggior chiarezza su quanto previsto dalla legge anche per la marcatura CE dei diffusori per ambiente.

Marcatura CE dispositivi elettrici ed elettronici

di Ing. Renato Carraro | Domande e risposte sulla marcatura CE

IL FASCICOLO TECNICO - DOMANDE E RISPOSTE

di Ing. Renato Carraro | Domande e risposte sulla documentazione tecnica dei prodotti

Sempre aggiornati con CEC.Club

Se hai piacere di essere sempre aggiornato sui nostri nuovi contenuti, entra a far parte del CEC.Club!

CEC Club

Potrai ricevere via mail una sintesi mensile o settimanale di tutte le nostre novità riguardanti la marcatura CE e la sicurezza dei prodotti: sia quelle pubbliche presenti sui nostri siti, sia quelle dedicate esclusivamente ai nostri membri.

Tariffe agevolate e sconti esclusivi sui nostri servizi marcaturace.cloud e sullo shop Tuttoconforme oltre che uno sconto su tutti i servizi di consulenza.

La Tua azienda potrà usufruire nel corso dell’anno di pacchetti di consulenza online compresi con i nostri esperti.

Marcatura CE cavi elettrici

Marcatura CE cavi elettrici

La marcatura CE dei cavi elettrici è una procedura obbligatoria per poterli immettere legalmente e liberamente sul Mercato Comunitario. A chi spetta la marcatura CE dei cavi elettrici? Marcare CE i cavi elettrici spetta al fabbricante o all'importatore del prodotto....

Marcatura CE casse bluetooth

Marcatura CE casse bluetooth

La marcatura CE delle casse bluetooth è una procedura obbligatoria per poterle immettere legalmente e liberamente sul Mercato Comunitario. La marcatura CE va eseguita dal fabbricante o dall'importatore del prodotto. Egli deve redigere il fascicolo tecnico completo di...

Registrazione dispositivi elettrici

Registrazione dispositivi elettrici

  La registrazione di alcune categorie di dispositivi elettrici presso la banca dati europea è obbligatoria dal 2021. Oltre alla registrazione è necessario dotare questi dispositivi di una particolare etichetta che rispetti determinati parametri stabiliti....

Importazione prodotti conformi

Importazione prodotti conformi

In questo articolo vi parliamo dell'importanza del fascicolo tecnico e di come dovrebbe svolgersi l'importazione di prodotti conformi, secondo quanto disciplinato dal Regolamento (UE) 2019/1020 in vigore (link al sito ufficiale). Quali situazioni possono verificarsi...

Marcatura CE wallbox

Marcatura CE wallbox

La marcatura CE delle wallbox, così come per le colonnine per la ricarica di veicoli elettrici, è sempre d'obbligo per poterle immettere sul mercato Europeo. Una breve introduzione Un tempo esistevano le stazioni di posta. Erano utilizzate sia per raccogliere e...

Marcatura CE batterie al litio

Marcatura CE batterie al litio

La marcatura CE delle batterie al litio non è sempre possibile, in conformità alla legge che le disciplina. È invece sempre obbligatorio redigere il fascicolo tecnico completo di tutta la documentazione richiesta e senza il quale il prodotto immesso nel mercato è...