La marcatura CE dei sistemi antiabbandono è obbligatoria, come per tutti i dispositivi elettrici/elettronici immessi nel mercato comunitario.

marcatura Ce sistemi antiabbandono

Finalmente legge!

Il 1° ottobre 2018 il Presidente della Repubblica ha firmato una legge che modifica il Codice della Strada, introducendo l’obbligo nelle auto dei sistemi antiabbandono per bambini sotto i 4 anni (link Gazzetta Ufficiale).

In quella legge si indicava un periodo di 60 giorni, entro il quale il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti doveva definire i criteri applicativi.

A fine luglio esisteva una bozza preparata dopo ben 10 mesi dall’approvazione della legge, quindi con grave ritardo.

Essa conteneva tali errori e contraddizioni, da far dubitare che fosse stata scritta per non superare qualsiasi controllo, anche banale. Insomma, un boicottaggio verso il Ministro.

Fortunatamente poco tempo fa è stato pubblicato ufficialmente il regolamento approvato dal Ministero che disciplina questi dispositivi.

Dunque come siamo stati critici nei confronti della prima bozza, così dobbiamo riconoscere la chiarezza e la correttezza di questo documento.

I dispositivi antiabbandono necessitano di marcatura CE

Il regolamento indica che i dispositivi elettrici/elettronici antiabbandono dei bambini, devono rispettare le direttive comunitarie.

Questa semplice indicazione apporta finalmente chiarezza laddove fino a poco prima regnava la confusione più totale.

Questi dispositivi possono essere presenti nelle autovetture nuove, oppure essere integrati successivamente.

Sempre devono rispettare le direttive sui prodotti elettrici, elettronici e di radio trasmissione, quindi la marcatura CE dei dispositivi antiabbandono è necessaria. Non rientrano in automotive, cioè non sono funzionali all’utilizzo dell’auto, ma determinano la sicurezza dei bambini trasportati.

Considerazioni

In fondo non era così complicato fare un decreto che affermasse che questi dispositivi erano obbligatori e che dovevano essere conformi alle norme ed alle direttive europee.

Probabilmente l’ex ministro non è direttamente responsabile di quell’obbrobrio, fortunatamente abortito prima della sua nascita, ma certamente è responsabile per il personale di cui si era attorniato.

Ora dunque speriamo che le aziende si diano da fare per proporre prodotti efficaci e speriamo che i genitori provvedano a mettersi in regola velocemente.

Magari al momento dell’acquisto possono ragionare se sia logico che un sistema antiabbandono si basi sul funzionamento del telefono, che potrebbe essere scarico o dimenticato.

Hai bisogno di eseguire la marcatura CE dei sistemi antiabbandono?

Sei un produttore od un importatore? Hai bisogno della marcatura CE dei sistemi antiabbandono e non sai come fare? Chiedere informazioni e ricevere risposte e/o preventivi è gratuito.

La C&C può dare consulenza ed assistenza agli operatori, a partire dall’analisi dei rischi fino al servizio post vendita, incluse tutte le procedure previste dalle varie direttive sui prodotti.

Per qualsiasi informazione e chiarimento in merito, puoi contattarci senza alcun impegnoRiceverai sempre una risposta.

Compila il modulo di contatto nella homepage o utilizza i nostri seguenti contatti:

Mail: squizzato@marchioce.net

Tel: +39 347 3233851

Share This